LOTTARE CON EFFICACIA CONTRO L’USURA

Si è svolta il 23 maggio 1996, all’Hotel Columbus, una Conferenza Stampa per presentare ufficialmente la Fondazione “Adventum, Fondo per la Solidarietà e l’Antiusura”. Sono intervenuti: il Past. Comm. Ignazio Barbuscia, Presidente della Fondazione; l’On. Tano Grasso, Coordinatore delle associazioni antiracket; il Dott. Lino Busà di SOS Impresa; il Past. Daniele Benini, Segretario dell’Unione Italiana delle Chiese Cristiane Avventiste del 7 Giorno che, tramite parte dei fondi provenienti dall’otto per mille, ha dato vita alla Fondazione.

Il Presidente Barbuscia ha dato un breve profilo della Fondazione: opera da 15 mesi; ha già erogato oltre un miliardo di lire, attualmente stanno per essere risolte pratiche per circa 700 milioni; sono state aiutate a uscire dall’usura oltre 100 famiglie; collabora con il Comune di Roma per effettuare gli ascolti di persone che ad esso si rivolgono. Ha poi anche illustrato le prospettive della Fondazione che sono quelle di aprire un altro Fondo per aiutare i giovani ad inserirsi nel mondo del lavoro fornendo loro un prestito, a un tasso di interesse bassissimo, in modo che possano iniziare un’attività o acquistare gli strumenti necessari per lavorare.

L’On. Tano Grasso ha definito la Fondazione Adventum un salvagente serio in un momento di grande difficoltà. Il fenomeno dell’usura, ha detto, è molto grave e diffuso su tutto il territorio nazionale ed è molto difficile offrire un barlume di speranza a persone che non riescono più a trovare alcuna via d’uscita e che, inoltre soffrono di un grave senso di vergogna che tante volte spinge anche al suicidio. Queste persone non hanno bisogno solo di conforto, ma anche di un aiuto concreto. La Fondazione Adventum offre questo anche perchè è l’unica che operi a livello nazionale. Vi sono molte regioni italiane in cui non esiste nessuna organizzazione e, attualmente, non ve ne è nessuna che aiuti anche gli operatori economici.

Il Dott. Busà ha trovato nella Fondazione Adventum persone serie che danno risposte concrete. Ha poi espresso l’augurio che la legge recentemente approvata per combattere il fenomeno dell’usura possa trovare una rapida e adeguata applicazione attraverso i Regolamenti che dovrebbero anche essere approvati dagli organismi che in questo settore operano intensamente. Ha anche invitato tutti a superare le gelosie reciproche e a capire che è importante collaborare in modo da offrire varie competenze a chi si trova in questi gravi problemi finanziari.

L’on. Grasso ha poi parlato di un progetto che ha recentemente elaborato, cioè quello di dar vita a degli “ambulatori antiusura” che consistono nel realizzare, fra le varie associazioni di volontariato, una struttura di sostegno alle Fondazioni e che serva ad aiutare la persona in difficoltà offrendo, dove è il caso, consulenza penalistica, civilistica, economica, psicologica, solidarietà sociale, formazione per una cultura antidebito e formazione professionale. Tali “ambulatori” avranno lo scopo di far ritornare alla vita normale il soggetto usurato restituendogli la sua dignità e la sua attività.

Il Segretario della Chiesa avventista, Past. Benini, ha ricordato che sono stati messi da parte, per l’anno in corso e i primi mesi del prossimo anno, due miliardi per finanziare il Fondo e fare altre Convenzioni con altre Banche. Nel corso di questa Conferenza Stampa è stata espressa una forte motivazione a firmare in favore della Chiesa avventista nella dichiarazione dei redditi affinchè, con l’otto per mille, si continui a lavorare con sempre maggiori mezzi in questa direzione.