Commento:

: E’ un gran peccato che il mio primo contatto con : gli Avventisti del Settimo Giorno sia stato così : amareggiante. : Mi riferisco alla Vs. sezione sul “Paranormale”, : che tanto per cambiare mette assieme cose che non : c’entrano nulla, come i medium e gli astrologi. : Sono un studioso di astrologia per passione, non : faccio consulti, nè gratis nè a pagamento. : So che l’astrologia è una cosa seria, una : disciplina complessa e degnissima, che merita : rispetto per la sua storia (antichissima) e per : la sua verità. : E’ – credetemi – con enorme intima sofferenza che : scopro che l’atteggiamento degli Avventisti è : identico a quello (che già fa soffrire molti : astrologi cattolici) della Chiesa romana: e cioè : chiusura, sterile, prevenuta, non documentata. : Il livello delle contestazioni mosse : all’astrologia è quello del Cicap, il : sedicente “Comitato di controllo sulle : affermazioni del paranormale”, che altera la : verità, tace le innumerevoli dimostrazioni ben : documentate e inganna il lettore. : Perchè tutto questo? : Ritenete che la pratica dell’astrologia sia : dannosa per la coscienza umana? Pensate che : l’uomo possa sentirsi schiavo di un destino cieco : in cui tutto è già deciso? : E allora, se volete, criticate l’utilità : dell’astrologia, ma per favore – ve ne supplico – : non mentite, e se non siete in malafede allora : informatevi veramente, studiatela, ne avete : l’obbligo in quanto uomini e ancor più in quanto : cristiani. : Basta studiare un po’ l’astrologia (quella vera, : non l’idiozia dei dodici segni sui giornali) per : scoprire che “funziona”. : Per voi non contano nulla i nomi di Galileo, : Leonardo Da Vinci, Goethe, Pascal, per non : parlare di Carl Gustav Jung? Tutti convinti : assertori dell’astrologia, tutti lì a far calcoli : e ottenere riscontri, tutti lì e conquistare : gradi superiori dell’evoluzione spirituale grazie : a questa grandiosa scienza dell’uomo. : E’ un dono di Dio. Perchè metterlo a tacere?